WAO Festival 2018

Visionary Ecotecture Gathering
Meditazioni

Meditazioni

di Gianluca Sahaj Giuliani

La meditazione è uno degli strumenti più antichi che l’essere umano conosce per riconnettersi con se stesso e con la Fonte della Esistenza. Fin dalla nascita siamo stati “educati” a rispettare il prossimo ed a far parte di una società “organizzata” da regole e modi di vivere ben definiti, per far ciò abbiamo dovuto creare una struttura (ego) per poter sopravvivere reprimendo la nostra vera natura. La meditazione aiuta ad entrare in noi stessi contattando la nostra essenza naturalmente presente ma ancora sepolta da modelli e schemi di pensiero vincolanti, che vanno a bloccare quello che è il naturale flusso di energia e di coscienza in una persona. Tutti gli esercizi proposti aiutano a placare la mente a favore del “sentire”, del fluire nella vibrazione che indica la verità.

Gourishankar Meditation

questa tecnica, da eseguire di notte, serve a rilassare il corpo. Si sviluppa in quattro stadi da 15 min l’uno, i primi due stadi sono di preparazione per la spontanea Latihan del terzo stadio. Se il respiro del primo stadio viene eseguito correttamente, l’anidride carbonica trattenuta nei vasi sanguigni ci farà sentire all’ altitudine del monte Gourishankar situato oltre i 7000mt nella catena Himalayana:

– seduto con gli occhi chiusi, inspiro profondamente dal naso riempiendo i polmoni. Trattengo il respiro più a lungo che posso quindi gentilmente espiro dalla bocca e tengo i polmoni vuoti più a lungo possibile.

– torno al normale respiro e con gli occhi socchiusi guardo la fiamma della candela, il corpo è perfettamente immobile.

– con gli occhi chiusi, in piedi, lascio il corpo abbandonato e ricettivo, permettendo di muoversi nella maniera che vorrà.

– sdraiato, con gli occhi chiusi, immobile ed in silenzio.

Sufi Chakra Breathing

tecnica Sufi molto potente che usa il respiro per purificare e riconnettere il nostro sistema energetico nella sua totalità, dal primo al settimo chakra:

– in piedi in posizione di radicamento, gli occhi sono chiusi, canto un mantra Sufi per qualche minuto dopo inizio a respirare in ogni chakra a ritmo di musica Sufi.

– ad occhi chiusi mi siedo ed inizio a dondolare portando l’energia al mio centro (l’ombelico)

– sdraiato, con gli occhi chiusi, immobile in silenzio.

Gianluca Sahaj Giuliani bio

Mi chiamo Sahaj, ho scoperto il mondo delle meditazioni di Osho più di 10 anni fa e da allora non l’ho più abbandonato. Durante questo percorso di crescita personale, che mai finirà, sono diventato Sannyasin. Ho scelto di entrare dentro me stesso e scoprirmi, rompere gli schemi inconsci che non mi permettevano di essere me stesso e vivere più intensamente ogni singola emozione che nell’ arco della giornata mi attraversava. Ho partecipato a numerosi gruppi tra i quali l’Accademia Olistica, Primal, Tantra, Who is in, Uomo e Donna interiori, ecc.
Sono terapeuta di Osho Tantric Pulsation (lavoro con le tecniche di respiro di William Reich ed Alexander Lowen, precursori di queste tecniche), e massaggiatore di Joint Release Bodywork.